Matteo

Flavia, 13 anni

Questa è stata la mia 4° esperienza di Vacanze in Musica con l’Associazione Pollicini e in tutte mi sono sempre divertito. L’ambientazione del campo invernale di quest’anno è stata molto bella, infatti il mare d’inverno ha un aspetto strano e silenzioso. In questo clima ho conosciuto altri miei coetanei e mi sono divertito con loro… suonando dalla mattina alla sera! “Il musicista è colui (o colei) che riesce a divertirsi suonando, anche se sbaglia”, è questo che i professori mi hanno insegnato. È stato forte condividere con gli altri ragazzi la passione per la musica. Consiglio a qualsiasi giovane musicista questa esperienza.

Sono felice di aver iniziato quest'anno con una nuova esperienza: era la primissima volta che ho potuto studiare e suonare in un'orchestra con ragazzi della mia età. Ho capito che il mio strumento, la tromba, mi piace molto ed è stato davvero entusiasmante poter condividere la musica anche insieme agli altri; questo mi ha dato molte sorprese: ho sentito il senso di responsabilità e soprattutto molte emozioni nel momento della riuscita dell'"insieme". Mi sembrava un rischio partire senza aver un mio maestro, ma il lavoro di gruppo è stato utilissimo e all'occorrenza individuale: devo ringraziare il Maestro Steno Boesso, responsabile della sezione Fiati, che ho conosciuto lì e che mi ha sostenuto con gioia alle prove dandomi energia. La prossima volta avrò il coraggio di cimentarmi anche col mio amico pianista Jacopo che era venuto con me, nelle serate divertenti in cui ci si può esibire in piccoli gruppi da camera.

Armando, 13 anni

Margherita, 15 anni

Raju, 13 anni

Questa è stata la prima volta che ho partecipato al campus dei Pollicini. Questa esperienza mi è molto piaciuta perché ho imparato in soli tre giorni a fare lo staccato e a suonare forte e piano. Inoltre non avevo mai suonato in una vera e propria orchestra ed è stato molto emozionante. Mi sono piaciute tantissimo le musiche che abbiamo suonato, tanto che continuo a canticchiarle anche adesso che sono tornato a casa. Non vedo l'ora che arrivi agosto per partire per il campus estivo.

Nina, 15 anni

Il campus musicale "Polli(ci)ni" è stata un'occasione per conoscere gente nuova, che condivide la stessa passione per la musica. Ho imparato molto riguardo a suonare in un gruppo numeroso, cose semplici ma anche importanti come scrivere il proprio nome a matita sullo spartito. I professori sono severi ma simpatici, le prove impegnative e produttive, il tutto non senza divertimento. Una bellissima esperienza!

Le esperienze avute al campus musicale mi hanno fatto vedere la musica in maniera "speciale" e apprezzare il fatto di suonare in un'orchestra numerosa che ogni anno ospita sempre nuovi elementi.  
È un'esperienza che consiglio assolutamente. Si lavora intensamente ma si hanno delle grandi soddisfazioni.

Questo camp mi è piaciuto perché sono riuscito a fare brani che proprio pensavo di non riuscire a fare, perché mi ha aiutato a migliorare e mi sono divertito molto con gli amici!

1/11

© 2019 Orchestra Giovanile del Conservatorio Statale Musica C Pollini.